SANIFICARE E IGIENIZZARE L’ABITACOLO DELL’AUTO.

In questi giorni di emergenza Coronavirus è fondamentale assicurarsi che anche l’abitacolo dell’auto sia un ambiente salubre per evitare i contagi. Per poter offrire un servizio e l’assistenza agli automobilisti che ne hanno necessità, la nostra officina è rimasta Aperta.

I NOSTRI CONSIGLI SU COME SANIFICARE E IGIENIZZARE L’ABITACOLO DELL’AUTO

  • Lavarsi le mani con acqua e sapone o con gel a base alcolica prima e dopo l’utilizzo dell’auto. Evitare di toccarsi nel frattempo il viso.

  • Igienizzare tramite salviette disinfettanti o prodotti adeguati i pulsanti della radio, dell’impianto A/C e del display infotainment.

  • Aerare bene l’abitacolo prima di entrarvi. Igienizzare poi con spray adeguati per sanificarlo, spruzzandone il contenuto sulle superfici. Infine disinfettare l’impianto di condizionamento.

  • Igienizzare tramite salviette disinfettanti o prodotti adeguati il volante, il pomello del cambio, il freno a mano e il cruscotto.

  • Igienizzare tramite salviette disinfettanti o prodotti adeguati la chiave dell’auto prima e dopo il suo utilizzo.

  • Utilizzare l’aspirapolvere sulla tappezzeria e sui sedili. Lavare i tessuti con i prodotti detergenti appositi, facendo particolare attenzione ai tappetini.


Chi ha la revisione del proprio veicolo in scadenza non deve preoccuparsi. L’emergenza Coronavirus ha fatto slittare in avanti tutte le scadenze amministrative in tal senso

Il decreto “Cura Italia” ha prorogato la scadenza della revisione obbligatoria per auto e moto da sottoporre al controllo periodico entro il 31 luglio. La verifica tecnica è rimandata al 31 ottobre. Dunque tutti i veicoli a motore immatricolati in Italia con revisione che scadrà entro il 31 luglio 2020 potranno circolare sul territorio nazionale fino al prossimo 31 ottobre 2020 senza dover sottoporre il mezzo alla verifica obbligatoria. Invariati invece i termini previsti per i veicoli la cui revisione scadrà a partire dal 1° agosto.

La Salute al primo posto
PREVIOUS POST
CONTATTI EMERGENZA CORONAVIRUS
NEXT POST